Born in 1984, he is a pianist, harpsichordist, and musicologist. 

Gaggini began his musical studies at the Conservatorio “G. Cantelli” in Novara, where he obtained a degree in piano with the highest honors in 2004. He improved himself with Pier Narciso Masi for five years in piano and chamber music. As a soloist and chamber music player he performs in Italy, Asia, and Europe from the age of 16. 

Attracted to seventeenth and eighteenth century music since his earliest youth, he studied harpsichord with Danilo Costantini at the Conservatorio “G. Verdi” in Milan, where he obtained a harpsichord degree with the highest honors in 2009. His work with the French harpsichordist and conductor Christophe Rousset, with whom he improved himself in Paris for two years, was essential to his development as a harpsichordist. In May 2008 Marco Gaggini won the First Prize (soloist section) and the special prize “Domenico da Pesaro” for the best performance of a seventeenth century work at the XI Harpsichord National Competition “Gianni Gambi” in Pesaro. In 2013 he won the Second Prize at the VI European Harpsichord Competition “Paola Bernardi” in Bologna. 

He completed his musical studies with a degree in musicology from the University of Cremona, followed by a masters degree received with honors from the University of Florence.

 

Since 2007 he plays in a piano duo together with Matteo Fossi, with whom he started a research work on the repertoire for two pianos, especially focused on many important nineteenth and twentieth century transcriptions. The duo has played in important festivals in Italy (Auditorium of Milan, I Concerti del Quirinale in Rome, W. Walton Foundation in Ischia), South-Korea (Seoul, 2007), France (Paris, 2009), Poland (Warsaw, 2010) and Austria (Wien, 2013 e 2014). In 2010, the Universal label produced the rst complete recording of the two pianos’ versions of Brahms’ symphonies, which received enthusiastic reviews by many important music magazines. In 2014-2016 Brilliant Classics released the duo’s recording of the complete works for two pianos by Bartók, Ligeti, Schoenberg and Poulenc. 

 

In 2018 Gaggini will be devoted to his first recording project as a soloist, dedicated to the complete piano works by Arnold Schönberg.

From 2016 he plays in duo together with the harpsichordist Gian Luca Rovelli, with the aim of rediscover the repertoire for two harpsichords.

Marco Gaggini teaches piano, harpsichord, and history of music at the Accademia Musicale of Florence and at the Centro Studi Musica & Arte of Florence. An enthusiastic lecturer, he gives often seminars and workshop on music history, aesthetics and analysis. 

He records for Fenice DM, Universal, Decca and Brilliant Classics. 

 

Nato nel 1984, Marco Gaggini è pianista, clavicembalista e musicologo.

 

Inizia gli studi musicali al Conservatorio “G. Cantelli” di Novara, dove si diploma nel 2004 in pianoforte con il massimo dei voti e la lode nella classe di Carlo Mascheroni. Prosegue la sua formazione pianistica con due maestri: Gloria Gili e Pier Narciso Masi. Con Gloria Gili segue gli studi a partire dal 1999 per diversi anni e grazie a lei entra in contatto per la prima volta con i principi della Fenomenologia Musicale. Con Pier Narciso Masi si perfeziona per oltre cinque anni, sia in pianoforte che in musica da camera.

​Svolge attività concertistica professionale dall’età di 16 anni, sia come solista che come camerista. 

 

​Inizia gli studi di clavicembalo nel 2005, attratto fin da piccolo dalla musica del Seicento e del Settecento, affascinato dal suono di questo strumento e convinto della necessità di approfondire la storia della prassi esecutiva. Studia con Danilo Costantini al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove si diploma col massimo dei voti e la lode nel 2009. 

Fondamentale è l’incontro con il clavicembalista e direttore d’orchestra francese Christophe Rousset, con cui si perfeziona due anni a Parigi.

Nel Maggio 2008 vince il Primo Premio assoluto (sezione solistica) all’ XI Concorso Nazionale di Clavicembalo “Gianni Gambi” di Pesaro, aggiudicandosi anche il premio “Domenico da Pesaro” per l’esecuzione di una Toccata di Frescobaldi. Nel 2009 gli viene assegnata una menzione speciale al Premio Nazionale delle Arti e nel 2013 vince il Secondo Premio al Concorso Europeo di Clavicembalo “Paola Bernardi” di Bologna. 

 

​Completa la sua formazione musicale laureandosi a pieni voti in Musicologia presso la Facoltà di Cremona con una tesi sulle sinfonie di Johannes Brahms nelle versioni per due pianoforti; consegue successivamente la Laurea Magistrale presso l’Università di Firenze con il massimo dei voti e la lode, con uno studio sulla figura del pianista e compositore francese Raoul Pugno. 

 

​Dal 2007 suona in duo col pianista fiorentino Matteo Fossi con cui ha intrapreso un intenso lavoro di studio e ricerca del repertorio per due pianoforti. Il duo si è esibito in importanti festival e sale in Italia (fra i quali: Auditorium di Milano, I Concerti del Quirinale di Roma, Fondazione W. Walton di Ischia, Accademia Chigiana di Siena), in Corea del Sud (Seoul, 2007), Francia (Parigi, 2009), Polonia (Varsavia, 2010) e Austria (Vienna, 2013 e 2014). Nel febbraio 2009 è uscito, edito dalla casa discografica “Fenice D.M.”, il primo disco del duo che è stato subito accolto con unanimi consensi dalla stampa nazionale. Nel 2010 il duo ha registrato in prima mondiale l’integrale delle Sinfonie di Brahms nelle versioni per due pianoforti pubblicata dall’etichetta Universal. Per Brilliant Classics registra l’integrale dei lavori per due pianoforti di Bartók, Ligeti, Schönberg e Poulenc.

 

Nel 2018 sarà impegnato con il primo progetto discografico solistico, dedicato all’integrale dei lavori per pianoforte di Arnold Schönberg.

 

Nel 2016 ha dato vita ad un progetto di duo clavicembalistico assieme a Gian Luca Rovelli con l’obiettivo di valorizzare il repertorio barocco per due cembali. Il duo avrà il suo esordio discografico nel 2018 con l’incisione integrale dei Trii di François Couperin.

 

E’ docente di pianoforte, clavicembalo e storia della musica presso l’Accademia Musicale di Firenze e il Centro Studi Musica & Arte di Firenze. Appassionato conferenziere, tiene regolarmente seminari di storia, estetica e analisi presso importanti istituzioni.

 

​Incide per Fenice DM, Universal, Decca e Brilliant Classics.

2018 - POWERED BY WIX & MG

  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle